6 gennaio 2016

Centro Socio Educativo (C.S.E.) “CiDiQuì”

Via San Benedetto da Norcia, 5 – Noverasco di Opera (MI)

Comunicazione Preventiva del 7 ottobre 2005

Il centro, si propone di accogliere e offrire situazioni di benessere e socializzazione a persone disabili con patologie differenti. Le principali aree di intervento educativo e sociale sono:

  • la promozione del benessere psico-fisico del soggetto attraverso lo sviluppo dell’autonomia personale;
  • il mantenimento e, laddove possibile, la crescita delle abilità residue in contesti diversi da quello socio-familiare
  • lo sviluppo delle competenze relazionali finalizzate ad una maggiore integrazione sociale nel territorio di appartenenza;
  • l’accrescimento delle conoscenze culturali ed il mantenimento delle conoscenze scolastiche già acquisite
  • il sostegno e il supporto alle famiglie nei loro ruoli educativi.
PECULIARITA' DEL SERVIZIO

Costituiscono  principali peculiarità del CSE:

  • Spirito di accoglienza: saranno accolte persone disabili differenti per patologia, contesto di provenienza e per situazione familiare. Alla base di tale spirito vi è l’interesse per l’individuo diversamente abile in quanto portatore di valori, desideri capacità e limiti
  • Integrazione nel territorio: con la finalità in primis di educare l’utenza alla conoscenza e alla fruizione delle risorse che il territorio di appartenenza offre; in secondo luogo di sensibilizzare culturalmente la cittadinanza nei confronti delle persone disabili e delle loro famiglie.
  • Personalizzazione degli interventi: mediante individuazione di una serie di obiettivi di tipo educativo e sociale da perseguirsi per ciascun individuo attraverso metodologie e strategie mirate e attuate nella quotidianità del servizio.
  • Flessibilità del servizio offerto: il servizio è caratterizzato da ampi margini di flessibilità in termini di partecipazione settimanale ai laboratori (partecipazione part-time e/o dipendente dalle attitudini del singolo utente).
  • Rapporti con le famiglie: viene valorizzata la comunicazione, sia a livello formale che a livello informale, con le famiglie e/o con le figure di riferimento, al fine di migliorare l’accoglienza e la progettazione educativa dell’utente. 
TIPOLOGIA DI ATTIVITÀ SVOLTE
Percorsi sul territorio:

  • Conoscenza del territorio
  • Utilizzo delle risorse
  • Rete di interazione sociale nel territorio

Attività Laboratoriali

  • Espressività manuale
  • Espressività verbale
  • Espressività gestuale

Percorsi di sviluppo dell’autonomia

  • Cura di Sé
  • Spostamenti in autonomia
  • Mansioni in esterno
  • Tempo Libero

 

Schema giornata “Tipo ”

8.30 -10.00 Accoglienza
10.00- 12.00 Attività Laboratoriali
12.00-13.30 Pranzo
13.30- 14.00 Relax
14.00-15.30 Attività laboratoriali

Oltre le attività nella struttura, sono previste attività di tempo libero e di festa, finalizzate all’integrazione con le risorse del territorio e soggiorni in località di vacanza durante i periodi estivi e gite organizzate nel week-end per il piacere di scoprire luoghi nuovi e sviluppare la potenzialità di socializzazione

REQUISITI E INSERIMENTO
Viene privilegiata in particolare l’accoglienza di persone in età compresa tra i 18 e i 60 anni, con diverso grado di fragilità, senza alcuna distinzione di razza, religione e sesso, residenti nel Distretto 7 dell’ASL Milano 2. Qualora vi fosse una disponibilità di posti potranno essere ammesse anche persone disabili residenti al di fuori del suddetto.
CALENDARIO ANNUO DI MASSIMA, GIORNI E ORARI DI APERTURA
Il centro è aperto per 47 settimane l’anno (agosto chiuso) , da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 15.30. Ogni due settimane si svolge un’attività extra al pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30
CONTATTI

C.S.E.:  tel. 0257610165 – www.cidiqui.org

Coordinatrice: Massimiliano Lupano, tel. 3703043884, massimiliano.lupano@improntas.it